Monumenti

Dal punto di vista turistico la cittadina offre diversi spunti interessanti nelle sue chiese e palazzi storici. 

Tra le chiese primeggia la PARROCCHIA SAN GAVINO, fondata nel 1745 e di scuola Vanvitelliana, di cui riporta le caratteristiche architettoniche: stile neoclassico, archi a tutto sesto, unica navata a croce romana, cappelle laterali ed un’alta cupola.

Della CHIESA DELLA SANTA CROCE non si hanno fonti sicure, ma il suo stile ci riporta al 1600 circa; presenta una sola navata, una pala di antica fattura di autore ignoto posta sull’altare, rilevanti affreschi sul soffitto riportanti scene del calvario di Gesù.

La CHIESA DI SAN DONATO è oggetto di un importante recupero artistico ed architettonico da parte dell’associazione Pro-Loco Camposano, ed è situata nei pressi del luogo dove scorreva l'antico Clanio; al suo interno è possibile ammirare un’antica bilancia in legno legata ad una curiosa devozione: i fedeli offrivano al Santo l'equivalente in grano del peso di un bambino guarito dallo stesso, ricevendo in cambio un pane benedetto.

Infine citiamo la CHIESA DEL ROSARIO, costruita tra il 600 e il 700 e più volte rinnovata, nella cui pavimentazione sono state trovate tombe e ossa umane.

Tra i palazzi storici citiamo l’imponente PALAZZO SCOTTI, sottoposto alla Sovrintendenza per i beni architettonici e culturali di Napoli; costruito alla fine del XVII sec. (un’incisione nel portone principale riporta la data 1697), riproduce lo stile del Barocco-Rococò italiano. Sull’arcata del cancello è scolpita un’aquila circondata da fregi, forse lo stemma della famiglia Scotti, e nel cortile interno lastricato di selciato è possibile ancora ammirare i locali adibiti a scuderie.

Altre rilevanti costruzioni sono la SEDE MUNICIPALE, originariamente composta da un edificio con archi di tufo e, a seguito del sisma del 1980, sostituito dall’attuale palazzo in cemento armato in stile architettonico moderno con ampie vetrate scure;

la VILLA COMUNALE, realizzata nel 1984, al cui interno è possibile ammirare una statua in bronzo di San Pio da Pietrelcina, una struttura architettonica in acciaio ed un altare;

la VILLETTA SAN GAVINO, appaltata dal comune nel 1997 e brillante esempio di riqualificazione di un’area dismessa.

Nella frazione di Faibano ricordiamo le chiese in onore dei Santi protettori SAN MARTINO DI TOURS e SAN NICOLA VESCOVO, ed il BORGO MASTRILLI adiacente all’omonima Villa, un insieme di giardini ormai perduti nel tempo.